Storia

 

 

Una palestra, due pali e una rete di pallavolo... Così, semplicemente, iniziò più di sessanta anni fa la nostra storia. Ruggero Martinotti, un professore con una grande passione per la pallavolo, decise di formare una squadra per il campionato studentesco organizzato dall'Istituto Schiapparelli, nella persona del Prof. Grassi. Quell' anno, con la sua squadra, si classificò al secondo posto e da lì iniziò il cammino della nostra società che vide, negli anni successivi, dei grandi risultati sportivi. Trasferitosi ad insegnare al Liceo Scientifico Vittorio Veneto, da cui ovviamente la società trae il nome, negli anni dal 1966 al 1969 ottenne dei buoni piazzamenti nel campionato di serie A. Il miglior risultato di una squadra milanese a tutt'ora.


Negli anni settanta con l'uscita del Prof. Martinotti, incomincia l'era del Prof. Enrico Bazan grande cultore del settore giovanile. Dopo grandi stagioni alternate a brutti momenti come l'abbandono degli sponsor dopo la conquista della serie A2, e la cessione dei diritti alla Pallavolo Gonzaga, il Prof. Bazan riparte insieme ad Amedeo Messerotti con una nuova società denominata Pallavolo Vittorio Veneto Gallaratese. La stagione 89/90 fu l'anno di grazia della società. Conquista della serie B2 maschile, grazie anche ai futuri giocatori nazionali Claudio Galli e Daniele Vergnaghi, serie C2 femminile, under 14 campione provinciale e l'under 16 con un ottimo piazzamento a livello regionale.


Negli anni successivi dopo altre grandi difficoltà, di natura sempre economica, il presidente Adriano Pucci Mossotti riesce a coinvolgere un ex Luca Cabassi, e rifonda la società con sede al Forum di Assago. Si continua intanto il lavoro nel settore giovanile con buoni piazzamenti nei campionati e con la nascita di nuove promesse come il giovanissimo Guido De Caro. Nell' annata 94/95 si sfiora addirittura la B1 e arrivano nella società nuovi allenatori e dirigenti tra cui, come coordinatore delle attività, Enrico Vignati. Dopo l’ennesimo abbandono degli sponsor, Lucio Fusaro, un simpatizzante della pallavolo, decide di sostenere la società.


Con la certezza economica data dal nuovo Vice Presidente Lucio Fusaro, la società si occupa anche di altre attività organizzando, per mano del Presidente Adriano Pucci Mossotti, un convegno "Lo sport non é violenza" e il secondo torneo di Beach Volley al forum di Assago. Nello stesso anno la squadra under 18 conquista il titolo provinciale trascinata da Paolo Cozzi, che, convocato nella nazionale pre-juniores, conquista il titolo di campione del mondo di categoria. Il primo di gennaio del 1997, purtroppo, viene a mancare l'anima della società, il Prof. Bazan. Un anno dopo la scomparsa, Adriano Pucci Mossotti, Elisabetta Reali, Enrico Vignati, Americo Gigante, insegnante al Liceo Scientifico Vittorio Veneto, subentrato alla cattedra del prof. Martinotti, insieme a Lucia Bazan, moglie dello scomparso, decidono di fondare la "scuola pallavolo Enrico Bazan - Vittorio Veneto a ricordo del prof..


Siamo alla soglia del nuovo secolo e gli anni che seguono sono pieni di attività e di eventi, tra i quali l’elezione a Presidente del Comitato Regionale Lombardo della Federazione Pallavolo, di Adriano Pucci Mossotti, che lascia la società per occuparsi al nuovo incarico. Alla guida della società si alternano diversi nomi e nel 2008 viene riassettato tutto l'organico societario. Il 3 ottobre 2010 la società festeggia il 60° di fondazione, organizzando eventi ed una gara storica: alla manifestazione parteciperanno circa 500 tra atleti ed ex atleti, tra i quali tutti i nazionali sfornati dalla società, Paolo Cozzi, Claudio Galli e Daniele Vergnaghi. Tra gli ospiti illustri Carlo Gobbi, giornalista della Gazzetta dello Sport, e Paolo Buongiorno, procuratore nazionale atleti.


Purtroppo, venuto nuovamente a mancare il sostegno economico, la società è costretta a cedere quasi tutte le sue attività ed i suoi talenti. Si ricompone un nuovo consiglio, presieduto dal nuovo presidente Enrico Vignati, dal vicepresidente Americo Gigante, che ha sempre sostenuto la causa del Vittorio Veneto, essendo anima della società e nel Liceo, con la sua presenza costante ed attiva, e da Marco Odierno, Direttore Sportivo dal 2008.  Grazie all’arrivo del nuovo direttore Sportivo Guido De Caro, che riesce a portare qualche sostenitore, la società riparte dai campionati giovanili under 16 e under 18 maschili, in collaborazione con la società Quinto Volley accedendo con entrambe alla seconda fase del campionato.

Negli anni a seguire la Società allaccia un proficuo rapporto di collaborazione con Powervolley diventando il settore giovanile della Squadra di B1 e partecipando inoltre nel 2014 e 2015 al Campionato di Serie D.

Abbandonata la collaborazione con Powervolley, La Pallavolo Milano Vittorio Veneto, inizia a camminare da sola dalla stagione 2016/2017, partecipando con la prima squadra al campionato di serie C, ed inanellando una serie di successi giovanili, che la riportano ad essere la società giovanile maschile per eccellenza di Milano.

Nel biennio, appena trascorso Under 18, Under 16, Under 14, Under 13 e Under 12 centrano sempre un posto sul podio nelle finali provinciali, accedendo alle fasi regionali, e in alcuni casi mancando per un soffio la fase nazionale. Fiore all’occhiello è invece la Under 13 3x3 che per 2 anni di fila ha centrato la qualificazione alla finale nazionale, ottenendo sempre il 7 o 8 posto assoluto. Nonché la serie C, che nella stagione 2016/2017 è uscita alle semifinali playoff, e per la stagione corrente sta inseguendo il 2° posto assoluto in classifica, che la mette in lizza per le papabili per la promozione al campionato di serie B.

E l’avventura continua….


Last update: 2016-01-01 00:00